BASILICATA

 

 

La Basilicata, chiamata anche Lucania, bagnata a Sud-Est dal Mar Ionio e a Sud-ovest dal Mar Tirreno, si incunea fra il territorio della Puglia e della Campania, è una regione quasi interamente montuosa, tranne per quei tratti di terra che si affacciano rispettivamente sul golfo di Taranto e sul golfo di Policastro. Da visitare sono le rovine delle città greche di Metaponto e Policoro. La piccola area del territorio della Basilicata che si affaccia sul mare è caratterizzato da  zone incantevoli, tra queste va visitata Maratea.
Da visitare è la città di Matera che offre il suggestivo scenario dei famosi Sassi di Matera dichiarati dall’Unesco patrimonio dell’umanità.
Il Parco Nazionale del Pollino (Monte Pollino, 2248 m), situato tra la Basilicata e la Calabria, è la più vasta area  protetta d’Italia

 

 

Potenza, capoluogo di regione, è posta tra i valloni Verderuolo e Betlemme a ridosso dell’Appennino Lucano alla sinistra del fiume Basento.
La sua fondazione risale al IV secolo a.C con l’insediamento sul territorio di un villaggio neolitico. Subì la dominazione romana, poi quella longobarda, poi quella degli svevi e degli angioini.
La storia di Potenza è caratterizzata anche da tre terremoti devastanti l’ultimo avvenuto nel 1980, dopo dei quali la città ha subito distruzioni e successive ricostruzioni.
Nel centro storico, da visitare, è il Duomo dedicato a San Gerardo rifatto alla fine del 1700. La chiesetta di San Michele del XII secolo in stile romanico, presenta un’interno a tre navate dove si conservano numerose opere d’arte.
Merita una passeggiata via Serrao che è la via principale dell’antico borgo sulla quale si affacciano casette in pietra e alcuni importanti edifici come il palazzo Cicciotti e il palazzo Loffredo o Comitale.
La chiesa di San Francesco d’Assisi fu edficata nel XIII secolo, al suo interno si conservano affreschi di Giovanni Todisco e il monumento funebre di Donato De Grasis, risalente al XVI secolo, costruito in pietra calcarea.
Nel Museo archeologico provinciale si conservano interessanti reperti preistorici e dell’età greco-romana fra cui il tempietto e la statuina di Persefone in trono.

Potenza provincia di PZ, regione Basilicata

 

 

Matera è una città moderna, che sorge su un pianoro sovrastante una profonda gola (gravina), sul cui fianco si arrocca la parte più antica, nota come i “Sassi”.

Il centro antico denominato I Sassi di Matera, si estende entro le gole del Sasso Barisano e del Sasso Caveoso, qui il panorama è molto suggestivo, le abitazioni, scavate nel tufo, scoscendono sovrapponendosi irregolarmente le une sulle altre lungo i due avvallamenti e sono collegate tra di loro mediante una fitta rete di stradine e scale. Gli ambienti, costituiti da un unico locale, sono ricavati nella roccia. Il tetto di una casa corrisponde al terrazzo dell’abitazione superiore, creando così un particolare gioco di incastri. In questo tessuto urbano si inseriscono chiese e palazzi in stile gotico-normanno e barocco, le cui decorazioni architettoniche sono scolpite direttamente nella roccia. I Sassi di Matera oggi sono patrimonio mondiale dell’UNESCO.
Il duomo di Matera fu edificato in stile romanico nel XIII secolo. Il suo interno, a tre navate, fu ristrutturato nel XVIII secolo; vi si conservano il Giudizio universale, affresco medievale, attribuito a Rinaldo da Taranto, la Madonna delle Grazie tra i Ss. Ilario e Giovanni da Matera attribuita a Domizio Persio, il Coro ligneo, intagliato da Giovanni Tarantino.
Da visitare sono la chiesa di San Domenico, la chiesa d San Francesco e la chiesa di San giovanni Battista.
Al Museo Archeologico Nazionale è conservato materiale archeologico proveniente dagli scavi di Tirlecchia, Trasano e Timmari, e una raccolta di ceramiche a decorazione impressa, incisa o dipinta, ceramiche dell’età del bronzo e del ferro.
Nei dintorno di Matera si trova il Parco archeologico e naturale delle Chiese rupestri del materano che riunisce 160 luoghi di culto di epoca medievale e resti di villaggi neolitici.

 

 

Matera provincia di MT, regione Basilicata

Pignola – Gli impianti sciistici della Sellata

 

A circa 20 chilometri da Potenza, nel comune di Abriola, sorge la località turistica Sellata-Pierfaone. La splendida posizione con bellissimo panorama e le attrezzature di cui è dotata, ne fanno il centro sciistico più importante della regione.

La Sellata viene raggiunta da Potenza mediante una strada diretta che, attraversata Pignola, sale a 1255 metri di altitudine.Nella zona sono installate due sciovie, dette Pierfaone, lunghe in totale 1500 metri, che servono piste piuttosto impegnative.A quota più elevata si sviluppa una pista di fondo. Gli impianti sciistici sono immersi nella stupenda cornice verde dei rigogliosi boschi lucani, che giungono fino alla cima del Monte Volturino, ma anche verso le sorgenti di Fossa Cupa e Arioso, verso Pietra del Tasso e fino al famoso santuario della Madonna dei Saraceni.

Per informazioni:

Funivie del Laceno-BagnoliIrpino (Av)
Tel. 0827 68057 – 0827 68132
Fax 0827 68050
Web:
www.skilaceno.com
Apertura: tutti i giorni dalle ore 08.30 alle 16.30

BASILICATAultima modifica: 2007-09-03T16:11:44+02:00da viaggivaca
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento